logo
HIGH-TECH DESIGN IN CUCINA BY PEDINI
Formazione e spettacolo, dibattito e intrattenimento, tecnica ed emozione: il racconto della cucina contemporanea si è svolto su un duplice binario, proprio come doppia è per Pedini la missione del design, che unisce funzione e poesia.

HIGH-TECH DESIGN IN CUCINA BY PEDINI

L’innovazione in cucina passa dalla tecnologia: materiali di ultima generazione e sistemi di cottura avanzati sono le nuove frontiere di una sapiente ricerca applicata al design. Questa la filosofia di Pedini, azienda marchigiana che da oltre 50 anni si fa interprete della migliore tradizione made in Italy nell’arredamento. Filosofia che si è tradotta in esperienza interattiva per i tanti ospiti di High-tech design per la cucina, l’esclusivo evento tenutosi lo scorso 12 dicembre nella sede produttiva a Lucrezia di Cartoceto (PU). Formazione e spettacolo, dibattito e intrattenimento, tecnica ed emozione: il racconto della cucina contemporanea si è svolto su un duplice binario, proprio come doppia è per Pedini la missione del design, che unisce funzione e poesia. Così a un workshop formativo sul tema dell’innovazione tecnologica nei materiali e nei sistemi di cottura (realizzato in collaborazione con l’Ordine degli Architetti PPC di Pesaro e Urbino) è seguita una serata mondana all’insegna della bellezza, nell’elegante showroom di oltre 1.000 mq che affianca lo stabilimento produttivo.

L’apertura del workshop è stata affidata all’architetto Alfredo Zengiaro (designer di alcune creazioni di Pedini) con una panoramica sulle potenzialità progettuali dei nuovi materiali ultra leggeri, all’insegna di un design minimalista che procede per sottrazione di peso e di spessore ma non di resistenza. Di questo approccio, tecnologico ed estetico, è un chiaro esempio K 2016, il nuovo modello presentato quest’anno a Eurocucina. Ai designer Riccardo Rastelli e Roberto Maier di Modula, azienda leader nella lavorazione di DuPont™ Corian® e partner di Pedini, è affidato invece un focus sulle molteplici soluzioni di un materiale ad alto contenuto tecnologico in grado di offrire nuove sintesi di funzionalità ed armonia estetica. Infine il contributo di Giovanni Vultaggio di BSH, gruppo internazionale a cui fanno capo alcuni top brand di elettrodomestici: un altro settore, parallelo al mobile, dove la ricerca tecnologica continua a offrire inedite possibilità come nel campo della cottura a induzione.

La serata è proseguita nella Grande Gallery Pedini (come è stato chiamato lo spazio espositivo recentemente rinnovato per i 50 anni dell’azienda) che ha aperto le porte a oltre 150 invitati, fra architetti, interior designer, clienti aziendali, vip e personaggi dello spettacolo come Paolo Notari, noto conduttore televisivo. Ospite d’eccezione, Vittorio Sgarbi ha esordito con un “dialogo sull’estetica contemporanea, tra arte e design” commentando due opere originali dell’artista marchigiano Bruno d’Arcevia.

Il cooking show dello chef Lucio Pompili, già stella Michelin, e poi un after-dinner con musica jazz dal vivo hanno accompagnato l’evento fino a tarda sera.

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close